Bando concorso Campagna Bologna Pride 2019

In occasione del Bologna Pride 2019, che culminerà con la parata del 22 giugno, il Comitato Organizzatore lancia un bando rivolto a coloro che vogliono mettere a disposizione la loro creatività e immaginazione per creare l’immagine protagonista della campagna comunicativa ufficiale della manifestazione.

Tema portante è l’orgoglio LGBTQ* nel cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall, da sviluppare secondo le indicazioni tecniche e tematiche specificate nel corso del presente bando.

Sono passati 50 anni dalla rivolta allo Stonewall Inn di New York, evento che segna simbolicamente l’inizio del movimento di liberazione LGBTQ*. Durante la retata della notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 gli avventori del locale, trans*, travestite, drag queen, butch col seno fasciato, persone che per lo più avevano già abbandonato l’accettabilità sociale in cambio della libertà di espressione, si opposero per la prima volta alla violenza delle repressioni poliziesche.

Bologna pioniera, da più di quarant’anni è teatro delle rivendicazioni del movimento e primo Comune in Italia a concedere sedi istituzionali ad associazioni LGBTQ*.

Dal 2012 portiamo alti questi valori organizzando ogni giugno qui a Bologna eventi culturali e una grande parata, celebrando così l’importanza della nostra città nella storia del movimento LGBTQ* italiano.

L’orgoglio per ciò che siamo e lo spirito della rivolta, intessuti nella trama del movimento, sono imprescindibili premesse nell’elaborazione dei contenuti della manifestazione.

Il bando è aperto a chiunque voglia proporre un’immagine per la campagna comunicativa del Bologna Pride 2019, reinterpretando questi valori fondamentali e declinandoli nel contesto attuale, con particolare attenzione ai temi di libertà, intersezionalità, favolosità, diritti degli ultimi, ribellione e pluralità.

Requisiti per la partecipazione

La partecipazione è gratuita e può avvenire singolarmente o in gruppo. I collettivi verranno comunque considerati come persone singole.

Per partecipare al bando è necessario compilare, firmare e inviare il modulo di adesione allegato.

Modalità di partecipazione e termini di consegna

Le partecipanti e i partecipanti dovranno inviare un progetto di campagna comunicativa che includa:

  • l’immagine promozionale proposta per la campagna (realizzabile con qualunque tecnica, senza limiti cromatici) che verrà usata per la comunicazione online e per le eventuali affissioni
  • gradita, ma non obbligatoria, la stessa immagine resa in massimo 3 colori per la stampa serigrafica per realizzare una t-shirt edizione limitata con la campagna per l’autofinanziamento della manifestazione

Ogni proposta deve pervenire all’organizzazione entro e non oltre le ore 23.59, ora italiana (UTC +2), del 22 aprile 2019.

Le opere vanno inviate tramite e-mail o servizio di condivisione file (WeTransfer, Dropbox, ecc.) a [email protected], con oggetto “Campagna Bologna Pride 2019” e con i seguenti allegati:

  • i file del progetto secondo specifiche tecniche
  • modulo di adesione compilato e firmato

Specifiche tecniche

Le opere possono essere realizzate con qualunque tecnica, devono essere creazioni originali e dovranno contenere i seguenti elementi:

  • il logo del Bologna Pride
  • la data (sabato 22 giugno 2019), ora e punto d’inizio della parata (che verranno comunicate in seguito)
  • un eventuale slogan

L’opera principale può essere in bianco e nero o a colori, a discrezione dell’artista.

Una seconda versione della stessa opera in massimo 3 colori è richiesta per la stampa serigrafica: qualora la candidata o il candidato non invierà una sua proposta con tali specifiche, l’organizzazione si riserva il diritto di ricavarne una, in accordo con l’artista proponente l’opera.

Ciascun file deve pervenire in formato  .pdf o  .psd, con livelli di testo separati e rasterizzati (per facilitare la realizzazione di formati alternativi, se necessario) e deve avere una risoluzione sufficiente da poter essere stampato in formato 70×100 cm (almeno 150 dpi).

Selezione

I progetti verranno valutati da un’apposita giuria tecnica, composta da:

  • Lorenzo “Q” Griffi (coordinatore creativo BoPride)
  • Antonia Cassoli (responsabile comunicazione BoPride)
  • Francesco Maria Paci (grafico esecutivo BoPride)
  • Prof.ssa Giovanna Cosenza (Professoressa ordinaria di Semiotica del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna)
  • Elisa Placucci (CHEAP festival)
  • Elena Lolli (SexyShock/BETTYBooks)
  • Andrea “Madlen000” Porati (Lobbies)

La giuria selezionerà tre opere sulla base dei seguenti parametri:

  • pertinenza alle tematiche proposte
  • valore estetico e artistico
  • originalità espressiva
  • impatto comunicativo
  • effettiva possibilità di produrre il progetto sui media prescelti

Le tre opere finaliste saranno sottoposte al vaglio del Comitato politico del Bologna Pride, il quale selezionerà il progetto vincente.

Esclusione

I progetti verranno esclusi se perverranno oltre i termini di consegna o conterranno creazioni non originali.

Modifiche

L’organizzazione si riserva il diritto di contattare i concorrenti per richiedere eventuali modifiche, sia durante sia dopo il processo di selezione.

Mostra

Tutte le opere partecipanti verranno esposte in luogo e data che saranno comunicate dopo la scadenza del bando.

Vincitore

L’opera vincitrice sarà resa nota entro la prima settimana di maggio 2019, attraverso la pubblicazione del nome dell’autrice o dell’autore o del collettivo, in un’apposita sezione del sito www.bolognapride.it e sui canali social ufficiali del Bologna Pride.

La vincitrice o il vincitore riceverà un gettone simbolico del valore di 200 euro in buoni spesa.

Tutti e 3 i finalisti riceveranno in omaggio i gadget ufficiali del Bologna Pride 2019.

Diritti

Ogni autore è responsabile di quanto oggetto delle opere inviate e, con il loro invio, ne autorizza la pubblicazione. L’autore dà atto all’organizzazione di poter disporre in modo pieno ed esclusivo dell’opera stessa, assumendo su di sé qualsiasi responsabilità a riguardo, secondo la vigente normativa in tema di tutela della privacy e della riservatezza.

Gli autori dei singoli progetti sono gli esclusivi titolari dei relativi diritti di proprietà delle opere, della cui originalità si fanno garanti.
Partecipando a questo bando, gli autori altresì accettano implicitamente le regole del bando stesso.

Il vincitore o la vincitrice, per il fatto stesso di partecipare al concorso, cede il diritto di pubblicazione. La proprietà artistica rimane sempre e comunque dell’autore. 

Trattamento dei dati

Tutti i dati personali trasmessi dalle candidate e dai candidati, in conformità a quanto disposto dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e  Regolamento Europeo 2016/679 (“GDPR”), saranno trattati esclusivamente per le finalità di gestione della presente procedura. 

L’interessato o l’interessata, inoltre, gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto legislativo, tra i quali il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, il diritto di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla normativa vigente, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

Per ulteriori informazioni, fare riferimento all’informativa estesa o scrivere a [email protected].

 

Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2019.